Juventus

juventus2

Post dedicato per la prima volta a una mia grande passione, il calcio e soprattutto la Juventus.Voglio staccare un po’ dai soliti argomenti dato il periodo natalizio.

O la ami o la odi, non c’è una via di mezzo per la Juve, è amata e odiata perchè è la squadra più titolata d’Italia ed è l’undicesima a livello mondiale per numero di trofei vinti. E’ assieme al Milan la squadra che avuto i giocatori più forti al mondo dato che sono le società con il maggior numero di “Pallone d’Oro”.

La Juventus è l’unica squadra di calcio italiana che ha vinto tutte le coppe di tutte le competizioni mondiali e ha vinto per 27 volte il campionato di serie A. Nasce il 1 Novembre del 1897 a Torino da giovani studenti delle scuole superiori e viene chiamata Juventus perchè doveva rappresentare i giovani e la giovinezza, la prima divisa era di colore rosa perchè si ispirava al calcio inglese.

La storia della società bianconera è un icona di una città, è un icona della Fiat ed essere juventini ha un significato particolare. La Juventus è sempre stata legata all’azienda degli Agnelli, la Fiat. L’emigrazione da sud a nord significò cambiare stile di vita, abitare a Torino e lavorare al “Lingotto” significò per molti tifare Juventus tant’è che oggi è la società che conta più tifosi in Italia ed è la quarta a livello mondiale.

La Juventus è dunque icona del mondo operaio che c’era negli anni 60, fu sempre legata alla famiglia Agnelli, soprattutto a Gianni che è ancora ricordato come il “Re d’Italia”. Di anni ne sono passati, ma questa filosofia non è cambiata, infatti la società ha mantenuto il profilo che aveva originariamente fatto di modestia e serietà.

La Juventus è attiva nel sociale perchè aiuta soprattutto i bambini attraverso apposite opere di beneficenza come ad esempio quella per l’ospedale Gaslini di Genova o come quella del Sant’Anna. Insomma, tra le grandi società italiane è l’unica a fare qualcosa per i più bisognosi.

palmares

Essere juventini ti riempie d’orgoglio perchè i quattro mondiali vinti dall’Italia sono frutto di un importante partecipazione juventina. Nel 1982 in Spagna c’erano 6 giocatori su 11 che facevano parte della formazione bianconera e nel 2006 a Berlino gli juventini che giocarono la finale erano 8 tra francesi e italiani. Insomma nonostante c’abbiano più o meno mandato in B, eravamo la squadra più forte.

Questo articolo è di difficile lettura per chi non ama il calcio, ma per chi lo ama saprà benissimo cosa voglio dire con questo post. Il calcio per il popolo italiano è visto come una fede, un credo, una religione, insomma qualcosa di unico.

Per me la Juventus è tanto, è quella cosa che riempie la domenica, quella che ti fa gioire o quella che ti fa innervosire perchè gioca male. Se vince sei contento perchè sfotti gli avversari, se gioca male invece devi subire gli sfottò. D’altronde è il bello del calcio, questo calcio, non quello violento.

La gente si domanda ma chi sono? E  noi glielo diciamo chi noi siamo…!

SIAMO L’ARMATA BIANCONERA E MAI NESSUN CI FERMERA’, NOI SAREMO SEMPRE QUA SE LA JUVE GIOCHERA’, FORZA JUVE SEGNA ANCORA PER GLI ULTRA’!!!

FORZA JUVENTUS

Annunci

Lunapic

lunapic

Questo sito l’ho scoperto da una mia collega universitaria. Non la definirei collega, ma semplicemente una compagna universitaria, che purtroppo non conosco di persona, ma che stimo per come scrive e per gli argomenti che tratta.

Sarebbe troppo semplice fregarle il post che ha scritto, non voglio farlo, anzi vi invito a vedere il suo blog che a me piace molto.

Il sito che mi ha consigliato è molto utile perchè permette di modificare le immagini in diversi modi, ritagliando, aggiungendo testo oppure applicando effetti divertenti. Provalo anche tu, è bello! Io ho provato a modificare qualche immagine ed è interessante. Uniche due pecche:

  • il sito è in inglese, ma tranquillo è semplicissimo da usare perchè ha pochi comandi e tutti molto intuitivi
  • il sito permette di caricare immagini con risoluzione di 1 MP quindi scordati di caricare le immagini fatte con la digitale. Cioè si possono caricare, ma il sito le ridimensiona in automatico a 1000 * 1000

Nel complesso però è un sito da guardare e da provare perchè è rapido, on-line e GRATIS.

Allarme violenza

Scrivo questo post che mi è venuto in mente dopo essere andato a Bologna.

Sono un grandissimo tifoso della Juventus, ci do veramente la vita, sono innamorato della Juventus, di Torino (l’immagine principale del blog è quella della città piemontese) e vivo il calcio come una fede, una fede normale però.

Non capisco chi vive il calcio come violenza, scontro ideologico e scontro fisico. Secondo voi è ancora possibile andare allo stadio solo per vedere la tua squadra del cuore? No, non è possibile.

Non è possibile perchè quando sono andato a Bologna ho dovuto lasciare la sciarpa in macchina e mi dovevo guardare intorno per non avere brutte sorprese come purtroppo ha avuto un signore di 44 anni che per difendere il figlio è finito all’ospedale. VERGOGNA DELINQUENTI.

Questa è una vergogna, allo stadio non esistono regole, tutti sono scalmanati e molte persone col calcio non c’entrano niente, sono lì solo per fare casino e cercare lo scontro con la tifoseria opposta, scaricano in un’ora e mezzo tutto lo stress e tutta la pressione di una settimana.

Sono assolutamente favorevole agli ultrà e al tifo organizzato, ma il tifo deve essere pacifico, non deve causare danni e soprattutto non deve causare incidenti alle altre persone che sono lì per seguire la propria squadra.

Probabilmente le cose stanno cambiando perchè vedo più bimbi e ragazze allo stadio rispetto a 2-3 anni fa, però io vorrei qualcosa di più, vorrei andare a Milano e portarmi la sciarpa della Juventus senza avere problemi, cioè vorrei vedere il calcio come in Inghilterra dove c’erano gli holligans, che però sono stati debellati con leggi molto severe come il carcere per una semplice invasione di campo.

Il calcio è uno sport, non è nient’altro.

Viviamolo come un divertimento e non come un prestesto per distruggere, danneggiare e picchiare.